Home Premi & Riconoscimenti I Ristoranti e i Vini d’Italia 2019: confermati 5 cappelli 2019, fra...
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

I Ristoranti e i Vini d’Italia 2019: confermati 5 cappelli 2019, fra le new entry Seta di Mandarin Oriental, Milan

0
I Ristoranti e i Vini d'Italia 2020 Le Guide de L'Espresso

È stata presentata la 42°esima edizione della Guida de L’Espresso “I ristoranti e vini d’Italia 2020“: 2.200 le attività presenti e una vetta costituita da sole 10 realtà che si sono aggiudicate il massimo voto, i 5 cappelli.

Tutti confermati i numeri 1 della scorsa edizione: Casadonna Reale di Castel di Sangro, St. Hubertus di San CassianoLe Calandre di Rubano, Lido 84 di Gardone Riviera, Osteria Francescana di Modena, Piazza Duomo di Alba, Uliassi di Senigallia. A questi nomi si aggiungono 3 novità: La Madonnina del pescatore di Moreno Cedroni, Il Seta di Antonio Guida e Villa Feltrinelli di Stefano Baiocco, che guadagna ben 2 cappelli. I nuovi cappelli d’oro sono Da Vittorio di Brusaporto (BG) e La Pergola del Rome Cavalieri (Roma).

Nella guida – ha detto il direttore delle guide de L’Espresso Enzo Vizzari – ci sono tante conferme eccellenti ma poche novità nella fascia media. I bravi sono sempre più bravi ma fenomeni emergenti con forza di irrompere al vertice se ne vedono sempre meno”.

I 4 Cappelli

  1. Agli Amici (N)
  2. Antica Corona Reale-da Renzo
  3. Berton
  4. Bracali (N)
  5. Bro’s (N)
  6. Combal Zero (N)
  7. Contraste
  8. Danì maison
  9. Del Cambio
  10. D’o Cornaredo
  11. Duomo
  12. Hisa Franko in Slovenia
  13. Hotel Principe – Lux Lucis (N)
  14. Il Pagliaccio
  15. Krèsios
  16. La Madernassa (N)
  17. La Madia
  18. La Peca
  19. La trota dal ’63
  20. L’Argine a Vencò (N)
  21. Lume
  22. Metamorfosi (N)
  23. Taverna Estia
  24. Villa Crespi
  25. Wicky’s Wuicusine Seafood (N)

I Cappelli d’Oro

  1. Caino a Montemerano
  2. Casa Vissani a Baschi
  3. Colline Ciociare ad Acuto
  4. Da Vittorio (N)
  5. Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio
  6. Don Alfonso 1890 a Sant’Agata sui Due Golfi
  7. Enoteca Pinchiorri a Firenze
  8. Hotel Rome Cavalieri La Pergola (N)
  9. Lorenzo a Forte dei Marmi
  10. Miramonti L’altro a Concesio
  11. Romano a Viareggio
  12. San Domenico a Imola

Seta di Mandarin Oriental, Milan conquista 5 cappelli

Seta di Mandarin Oriental, Milan ha ottenuto il riconoscimento dei Cinque Cappelli dalla prestigiosa guida “I Ristoranti e i Vini d’Italia 2020” de l’Espresso, posizionandosi così come ristorante leader nella scena culinaria milanese e nazionale.

La proposta gastronomica di Antonio Guida rappresenta la sublimazione della sua filosofia di cucina, che fonde radici pugliesi e influenze provenienti dalle sue esperienze pluriennali in Francia e in Toscana. Il menù di Seta è la sintesi di tale conoscenza e si compone di piatti ricercati dove la qualità delle materie prime viene esaltata nella loro essenza attraverso raffinate tecniche di preparazione. Puntando su accostamenti equilibrati, sorprendenti e talvolta inediti, ogni proposta è un’immersione ed al contempo una scoperta che prepara alla successiva.

“È un vero onore ricevere questo riconoscimento ed essere l’unico ristorante a Milano ad aver ottenuto i Cinque Cappelli. Questo premio sprona me e la mia squadra a dare sempre il meglio”, ha commentato l’Executive Chef Antonio Guida.

“Il riconoscimento da parte della Guida de l’Espresso conferma il ristorante Seta come eccellenza italiana e milanese. Il team di Mandarin Oriental, Milan e io ci congratuliamo con Chef Guida e la sua fantastica squadra”, ha aggiunto Luca Finardi, Area Vice President, Operations e General Manager di Mandarin Oriental, Milan.

Tra gli altri premi, Seta vanta attualmente due Stelle Michelin e Tre Forchette Gambero Rosso.

 

Antonio Guida
Nato e cresciuto in Puglia, lo Chef Antonio Guida ha viaggiato in Europa e in Asia, lavorando in cucine blasonate del calibro di Pierre Gagnaire a Parigi, Enoteca Pinchiorri a Firenze e Don Alfonso a Sant’Agata sui due Golfi. É entrato a far parte dello staff de La Terrazza Hotel Eden di Roma nel 2000 in qualità di Sous Chef, posizionandosi in seguito come Chef de Cuisine, prima di diventare Executive Chef de Il Pellicano di Porto Ercole Due le stelle ottenute, nel 2004 e 2010, dirigendo le cucine del prestigioso ristorante sul promontorio del Monte Argentario, seguite poi dalle tre forchette attribuite dal Gambero Rosso. Nel 2015 Antonio Guida è approdato al Mandarin Oriental, Milan dove, a pochi mesi dall’apertura, il suo ristorante Seta ha già guadagnato le tre forchette del Gambero Rosso e una stella Michelin. Antonio Guida, ispirato da una profonda passione per la cucina intesa come forma d’arte, si impegna costantemente nella ricerca del perfetto equilibrio tra gusto e presentazione, che lo ha reso celebre nel mondo e fonte d’ispirazione per tutta la sua brigata di cucina.
Mandarin Oriental, Milan
Mandarin Oriental, Milan si sviluppa all’interno di quattro eleganti palazzi del XVIII secolo completamente rinnovati situati in via Andegari, nel cuore della città. L’hotel offre 104 camere di cui 34 suite e un’eclettica scelta di cucina contemporanea e cocktails, grazie al ristorante fine-dining Seta e al Mandarin Bar & Bistrot, il bar bistrò dell’hotel. Entrambi i ristoranti sono supervisionati dall’Executive Chef Antonio Guida e hanno accesso a due splendidi cortili esterni, offrendo la possibilità di consumare i pasti all’aperto. La Spa di 900 metri quadrati comprende sei cabine trattamenti, un salone di bellezza all’avanguardia, un hair studio, centro fitness e una piscina interna.

Mandarin Oriental Hotel Group

Il pluri-premiato Mandarin Oriental Hotel Group detiene e gestisce alcuni degli hotel, resort e residence più esclusivi al mondo. Dalle radici asiatiche il Gruppo è cresciuto, diventando un marchio internazionale e gestendo attualmente 32 hotel e sei residence in 23 paesi e regioni, e ogni proprietà riflette la tradizione orientale del Gruppo in un tutt’uno con la propria identità. Mandarin Oriental ha numerosi hotel e residenze in fase di sviluppo, ed è parte di Jardine Matheson Group. Le immagini Mandarin Oriental sono scaricabili nella Photo Library della sezione Media collegandosi al sito www.mandarinoriental.com. Ulteriori informazioni sono disponibili sui canali social del Gruppo.
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here